sushi

L’oriente non ha mai attratto così tanto l’Italia quanto in questo ultimo periodo, diciamoci la verità.
Il sushi è diventato ormai il piatto prediletto dalla metà della nostra popolazione e i ristoranti orientali hanno dovuto affrontare masse informi di ragazzi/e pronti a trangugiare tutto ciò di commestibile che arrivasse dalla cucina, cuoco compreso.
Devo dire che non posso tirarmi fuori da questo fenomeno e ahimè, ammetto che almeno una volta al mese, il sushi all you can eat è d’obbligo.
Per fortuna ho con chi condividere questa recentissima passione, mia sorella, la quale conosce i migliori ristoranti di Roma ed è proprio lei che mi ha fatto notare una chicca che sta iniziando a spopolare tra i più appassionati, il sushi kit.

Niente di troppo complicato, anzi, al contrario permette a chiunque di riprodurre a casa propria i pezzi di sushi preferiti, fornendo tutti gli strumenti necessari per una preparazione semplice e veloce.

Il kit è dotato di diversi stampi (il numero varia a seconda del kit che si intende acquistare) che permettono di creare sushi in altrettante diverse forme e mette a disposizione particolari utensili, come ad esempio un coltello e una spatola, progettati specificatamente per la realizzazione del sushi.

Ovviamente, a questo kit, vengono a mancare le componenti principali per realizzare un sushi che si rispetti, come il pesce, il riso o le alghe, le quali possono essere acquistate in qualsiasi supermercato, a patto che abbia un piccolo spazio dedicato alle cucine orientali, cosa che di solito è sempre presente.

Grazie a questi kit, in sostanza, il sushi può essere realizzato in casa nostra, permettendoci di rilassarci ed allo stesso tempo, avere uno dei pasti più gettonati direttamente sulla nostra tavola.

Che non me ne vogliano i ristoranti, ma trovo questo metodo il più comodo e soddisfacente, quasi più del take away o della consegna direttamente a casa, poiché non si rischia di ricevere il pasto freddo e quindi rovinarsi l’appetito e perché no, anche l’umore.

Quindi, vi consiglio di provarlo, visto il suo costo attendibile e poi, gustarvi il vostro sushi come se vi trovaste proprio al ristorante.