di Giulio Caresio

Non state fermi. Eccoci quindi mentalmente e fisicamente a Bressanone sulla griglia di partenza dell’International Mountain Summit 2011 che occuperà le nostre giornate ufficialmente dal 21 al 30 ottobre, ma già da stasera si parte con le proiezioni all’aperto.
Protagonista dell’evento appunto “il movimento” (anche negli scatti fotografici del concorso di quest’anno): quello della montagna e della sua gente, di chi la ama, la vive, la sale, ecc…

Molti gli spunti e le occasioni, in un programma fitto e interessante, per riflettere, camminare, ascoltare… e non mancheranno anche i momenti ludici e sportivi, tra cui la seconda edizione del Campionato Mondiale di Slackline (di cui vi ricordiamo atmosfera ed emozioni con il video della passata edizione).

Sono i “talk” a portarci nel vivo della parte congressuale. Si parte sabato 22 alle 18.30 con Chris Sharma, il re californiano dell’arrampicata, seguito in serata da un altro nome mitico del verticale Stefan Glowacz, con cui si può avere il piacere di camminare fianco a fianco dalle 8.00 nel “walk” della mattina seguente.
La domenica 23 si riprende con i talk all’insegna delle donne con la tedesca Ines Papert, regina del ghiaccio e non solo, per proseguire con la spagnola Josune Bereziatu.
La settimana prosegue con un’infilata di nomi tutti di prim’ordine (Roger Schäli, Simon Gietl, Marko Prezelj, Thomas Huber, Beat Kammerlander, Dean Potter) per terminare sabato 29 ottobre con Adam Ondra, il diciottenne ceco che sta rivoluzionando una volta ancora l’arrampicata con le sue straordinarie performance, e Alexander Huber, uno degli alpinisti e arrampicatori più famosi e con più successo al mondo.

Non mancheranno anche molti momenti di dibattito con temi di grande attualità e interesse, eccovi alcuni titoli: “Palcoscenico montagna”, “Sport e bosco”, “Spiritualità e montagna”… con molti nomi illustri a partire da chi come Reinhold Messner segue fedelmente i risvolti di questo Summit.
Trovate tutti i dettagli sulla pagina sintesi del programma dell’IMS

Oppure potete sfogliare qui sotto il programma completo dell’evento


ALP è Media Partner dell’IMS e seguirà con attenzione dibattiti e novità, tenendovi aggiornati sullo svolgimento di queste entusiasmanti giornate.


Fino al 30 ottobre, inoltre, si può ammirare in Piazza Duomo a Bressanone l’esposizione “Mountain.Moves. – The Best of IMS Photo Contest 2011” dove trovano spazio i 22 migliori scatti scelti dalla giuria del concorso fotografico omonimo che ha visto la partecipazione di oltre 900 fotografi da 23 Paesi differenti per un totale di 1705 foto inviate (cui i lettori di ALP sono risultati numericamente tra i maggiori contribuenti). Quantità e qualità delle immagini non hanno lasciato un lavoro facile alla giuria composta da sette membri tutti professionisti del settore.

Alla fine si è comunque arrivati a scegliere i vincitori dei primi tre premi: Martin Dejori, Patrick Taschler, Raimund Wimmer che scopriranno solo il 22 ottobre sul palco del Forum IMS chi tra loro abbia vinto il primo, il secondo e il terzo premio.

Tra le foto pervenute dai lettori di ALP risultano vincitori nella votazione del pubblico avvenuta via web: Luca Polucci, Valentina Soppelsa ed Enrico Cassol.
Vista la grande partecipazione la nostra redazione, inoltre, ha deciso di effettuare una sua votazione interna scegliendo 11 fotografie da premiare. Ecco i nomi dei vincitori : Valentina Soppelsa, Vincenzo Bernardi, Andrea Varetto, Alice Tambellini, Daniele Marcheggiani, Alessandro Bernardi, Andea Boccardo, Laura Carollo, Mario Spalla, Roberto Galdiolo e Simone Perra.

Info: www.ims.bz