• Supramonte
di pietro

Quando si calpestano per la prima volta i sentieri del Supramonte, cuore selvaggio dell’isola di Sardegna, si percepisce immediatamente un senso di isolamento, di distacco dal mondo reale quotidiano. Una sensazione che poi matura ed evolve fino a diventare amore per un territorio che si dimostra primordiale e selvaggio.
Supramonte. Terra arida, dove le acque scorrono nel sottosuolo e dove solo loro, i pastori, si sono insediati nei secoli, conservando e tramandando di generazione in generazione il “segreto” dell’acqua.
Ogni viaggio attraverso il Supramonte non può che condurre a riflessioni e ammirazione per coloro che in queste aspre lande vivevano isolati e lontani dei centri abitati. I pastori che con la loro capacità di adattamento hanno lasciato in queste terre pochi segni, preziosi ancora oggi agli escursionisti che vi si avventurano: cuiles (ovili), presettos (raccolte d’acqua) e pochi interventi lignei per migliorare sentieri altrimenti impraticabili.
Oggi però i molti cuiles sono solo icona di un’economia e di uno stile di vita che è quasi scomparso. Camminare per i sentieri del Supramonte ha sempre più il sapore di un viaggio nel passato, in una terra fantasma, ormai restituita alla natura, intatta e silenziosa.
Vivere l’esperienza di un primo lungo trekking immersi nel Supramonte non è privo di controindicazioni, giacché può condurre a malattia contagiosa, il Mal di Supramonte: uno stato di vuoto, un languore che non vi abbandonerà più ovunque andiate, e che vi restituirà appagamento e calma interiore solo quando tornerete a calpestare queste terre apparentemente inospitali…
Effettuare una traversata del Supramonte a piedi in due o più giorni non è certo una novità.
Da Est a Ovest, da Nord a Sud o in diagonale, sono tante le possibili combinazioni messe in pratica grazie alla fantasia degli escursionisti. Meno facile, però, per chi non conosce bene questi sentieri a prima vista privi di segnaletica, è reperire una descrizione dettagliata, ovvero avere la certezza di poter raggiungere un riparo o semplicemente poter contare su adeguati rifornimenti d’acqua potabile, indispensabile per vivere la traversata in totale autonomia.

(…) da ALP 266
scheda gialla >
Proposte 4 escursioni attraverso la Sardegna arcaica

  • Alessio

    Fantastico il Supramonte con il Monte Corrasi che sovrasta Oliena ,il piu bel monte della Sardegna